Associazione Nazionale Medici di Medicina Fiscale

Alle parole seguano i fatti…

di Claudio Palombi

L’Associazione Nazionale dei Medici Fiscali Italiani (ANMEFI), nata nel maggio 2013 in seguito alla sospensione delle visite domiciliari ai lavoratori in malattia del settore privato voluta dall’Inps, aveva previsto l’inevitabile aumento dell’assenteismo lavorativo.

Tale decisione, presa dall’Ente unilateralmente, ha determinato come conseguenza immediata uno stato di grave disagio economico per molti medici fiscali, costretti ad accettare un reddito al di sotto della soglia della povertà. Altrettanto importanti gli effetti a lungo termine: aumento della spesa pubblica dovuto al numero crescente di lavoratori in malattia, sia nel settore privato che in quello pubblico, come denunciato in diverse circostanze dai media.

Nella conferenza Stato Regioni tenutasi a primavera del 2014 è stato chiaramente espresso che l’azione di controllo dei lavoratori in malattia non rientra negli obiettivi della Sanità Pubblica, che però riceve soldi dallo Stato per questa funzione.

Di tenore diverso la conclusione dei lavori della Commissione Affari Sociali della Camera del maggio 2014, presieduta dal Presidente Vargiu, dalla quale  è emersa chiaramente l’indicazione alla nascita del Polo Unico della medicina fiscale in capo all’Inps. Ostacolo , quasi insormontabile, è risultato in questi mesi, realizzare lo spostamento dei circa 70 milioni di euro destinati dal Governo alle PPAA e ASL per il controllo dei lavoratori in malattia della pubblica amministrazione.

In mezzo a questa vicenda politico economica sociale tutta italiana, ci siamo noi medici fiscali, che da oltre venti anni chiediamo che venga riconosciuto, riqualificato e minimamente stabilizzato il nostro lavoro…

Siamo dispiaciuti degli ultimi accadimenti che riguardano i Vigili Urbani della Capitale, ma per avere consapevolezza di situazioni al limite occorre sempre qualche episodio eclatante.

Il fatto, oggetto di articoli dei media di questi giorni, ha indotto finalmente le forze politiche di governo a porre attenzione alla problematica ed annunciare il proposito della creazione del Polo Unico della Medicina Fiscale;

Siamo fiduciosi che alle parole seguano i fatti……..

Condividi questo post

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi il menu