Associazione Nazionale Medici di Medicina Fiscale

Medici fiscali, ancora poche visite contro l’assenteismo

Duecentomila visite fiscali in sei mesi ai dipendenti del pubblico impiego che si assentano per malattia: a un anno dall’avvio del Polo Unico della medicina fiscale, la rivoluzione attesa per combattere l’assenteismo nel pubblico impiego procede, ma non è ancora entrata a regime. A spiegarlo, sulla base degli ultimi dati Inps, sono i sindacati che rappresentano i medici fiscali, ovvero 1.200 professionisti che lavorano a chiamata e non hanno un contratto collettivo. Partito a settembre 2017 il Polo Unico per la medicina fiscale prevede che anche le viste mediche per malattia nel settore pubblico vengano effettuate dall’Inps, così come già accadeva a quelle private…

Leggi l’articolo:

http://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2018/09/26/medici-fiscali-ancora-poche-visite-contro-lassenteismo_faa0791c-5f27-4a7c-aa7f-4a8de93444db.html

Condividi questo post

Questo articolo ha un commento

  1. La legge di istituzione del polo unico prevede che l’istituto deve effettuare visite fino al concorso delle risorse trasferite. Dalla relazione della Corte dei conti del gennaio scorso risulta che il costo medio per visita è di circa 51 euro. Perché ne effettua la metà? Oppure perché la pubblica amministrazione le paga il doppio?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi il menu