Associazione Nazionale Medici di Medicina Fiscale

Legge 104 e certificato di malattia. Si è esonerati?

Il provvedimento di riconoscimento dell’handicap in situazione di gravità (secondo la Legge 104 [1]) o del possesso di invalidità, rilasciato dall’apposita commissione medica, non sostituisce, in caso di malattia, il certificato medico.

Il medico curante, difatti, è tenuto ad effettuare la diagnosi sulla patologia che determina l’astensione dal lavoro ed a stabilire la durata dell’assenza,…

Leggi l’articolo:

http://www.laleggepertutti.it/123186_legge-104-e-malattia-il-riconoscimento-dellhandicap-non-basta

Condividi questo post

Questo articolo ha 2 commenti.

  1. buon giorno, sono un invalido civile riconosciuto e titolare di l.104 comma 3 art. 1 volevo sapere con quale grado di invalidità si viene esonerato dalla visita fiscale o se basta solo la 104 e chi deve comunicarlo all’inps.
    grazie. Dipendente Pubblico.

    1. Gentile lettore , immagino lei si riferisca all’art.3 , comma 3 della legge 104/92, comunemente chiamato handicap grave. Se lei è anche invalido civile, come dipendente pubblico è sufficiente che lei consegni la documentazione relativa alla patologia per la quale ha ottenuto l’invalidità agli uffici amministrativi dove lavora. E’ necessario anche specificare per quale minorazione si chiede l’esonero in caso di coesistenza con altre, per ora infatti le norme che regolano l’esenzione dalla visita fiscale per i dipendenti della pubblica amministrazione non entrano in merito alla percentuale di invalidità necessaria ai fini del beneficio, purchè di una certa rilevanza funzionale, come al contrario specificato per i lavoratori privati ma ci si attende a breve una armonizzazione dei requisiti in tal senso. Nel caso in cui non sia disponibile un verbale di invalidità ma solo della legge 104, il legislatore non menziona questa circostanza nei rispettivi decreti , presumibilmente perché la valutazione in quest’ultima è medico-sociale, può essere anche relativamente discrepante rispetto al giudizio medico-legale di invalidità e si avvale di riferimenti non legati alla patologia ma allo svantaggio sociale, integrazione e relazioni sociali , necessità di assistenza. Peraltro ci sono altre condizioni, in assenza di un verbale di invalidità, per le quali è fruibile il beneficio dell’esonero, quali le patologie gravi che necessitano di terapia salvavita o l’infortunio. Concludendo, sono sicuramente esenti da visita fiscale i tre giorni, nell’arco del mese, di astensione dal lavoro per la cura della propria persona o del familiare disabile, retribuiti, che il comma 3 garantisce per legge. Se questa è la sua condizione, assieme alla documentazione di invalidità civile consegni anche quella relativa alla disabilità grave.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi il menu